Contenuto principale

LA FAMIGLIA LUNELLI PUNTA SULLA GRAPPA

 La prima scommessa sul più italiano dei distillati, la famiglia Lunelli la fece nel 1982, quando rilevò Segnana, la più antica distilleria del Trentino. Oggi, i Lunelli rilanciano questa sfida con un ambizioso piano di sviluppo che propone un nuovo modo di vivere la grappa, facendone un distillato moderno, morbido e di singolare fascino nella sua mescolanza di storia e innovazione, alternativa di alto livello ai distillati di importazione ed espressione all’estero di un’italianità raffinata. Nuovo lo stile, frutto di una lunga sperimentazione, nuove le
creazioni che vanno ad ampliare la gamma, nuova la forma della bottiglia e la veste grafica.  Saldi restano invece i principi consolidati nei quasi 150 anni di storia di Segnana: il forte legame con il Trentino, il metodo di distillazione discontinuo a bagnomaria di vapore e il rigore nel sublimare le vinacce in tempi brevissimi dopo la pressatura dell’uva. La freschezza delle vinacce, ineguagliabile garanzia di qualità, è un’abitudine antica alla
Segnana: il fondatore, Paolo Segnana, aveva montato gli alambicchi su un carro trainato da due cavalli e si spostava di maso in maso, distillando così le vinacce ancora grondanti di mosto.

Una garanzia di freschezza che è rimasta intatta grazie ai pochi metri che separano la distilleria dalle Cantine Ferrari, da cui proviene la maggior parte della vinacce, e con un totale controllo della filiera.
 La nuova gamma Segnana è stata presentata in anteprima, a Trento, sabato 24 maggio nella splendida cornice di Villa Margon, complesso cinquecentesco, sede di rappresentanza del Gruppo Lunelli. L’esito del lungo percorso di ricerca condotto dallo staff tecnico di Marcello Lunelli, che ha portato a brevettare un efficace
affinamento del sistema di distillazione, si racconta in grappe più pure e più fini, che guardano a un consumatore sempre più attento, curioso e consapevole. In particolare, le grappe invecchiate, Solera Selezione e Solera di Solera, da centellinare a temperatura ambiente in bicchieri tipo “ballon”, si prestano perfettamente a raffinati abbinamenti con il cioccolato e con il sigaro toscano.
 Lo spirito innovativo della nuova gamma Segnana si scorge soprattutto nella Grappa Sherry Cask, espressione, con la sua magia di profumi e sapori, di una maturazione nelle stesse botti in cui è stato invecchiato lo sherry della spagnola Gonzalez Byass.
E’ ben visibile anche nelle Estrema e Cinquanta, che rappresentano una sorta di provocazione per gli amanti della buona grappa: sono distillati ad alta gradazione, appunto 50 gradi, che si avvertono appena per la piacevolezza e finezza dei sapori. E nella Gentile, grappa bianca anch’essa rivisitata per accentuarne morbidezza ed eleganza. Nella linea, infine, delle grappe di monovitigno alle Chardonnay e Pinot Nero, espressione diretta delle uve Ferrari, si vanno ad aggiungere Traminer e Moscato.
 Tutte queste novità sono suggellate dal rinnovamento del packaging. Le nuove Segnana si propongono in inconfondibili bottiglie d’autore firmate da RobilantAssociati: eleganti e slanciate hanno linee sinuose che si coniugano perfettamente con la morbidezza delle nuove grappe.
Segnana è stato il primo passo della famiglia Lunelli verso la costituzione di un gruppo dell’eccellenza del bere, affiancando allo Spumante Ferrari creazioni rispettose dei valori di fondo: eccellenza, raffinatezza e forte legame con il proprio territorio. Gli stessi valori che si possono leggere oggi nelle nuove grappe Segnana.

Segnana, la tradizione si rinnova.
Immagine della tradizione, di una grande tradizione, Segnana ha saputo reinventare la grappa, facendone un distillato moderno, morbido, di singolare fascino nella sua mescolanza di storia e di innovazione, impeccabile interprete del fine pasto, dei momenti di distensione, delle occasioni di meditazione. Segnana è un nome che appartiene alla storia del più italiano dei distillati, la grappa.
Era il 1860 quando Paolo Segnana, di Borgo Valsugana, realizzò una delle poche distillerie mobili della storia. Installò su un carro trainato da cavalli gli alambicchi e cominciò a girare di valle in valle, di maso in maso, lavorando le vinacce appena spremute.
 La grappa doveva essere distillata entro ventiquattro ore dalla pressatura dell'uva, come imponeva la ferrea legge dell'Impero Austro-Ungarico.
Nel 1982 la Segnana fu rilevata dalla famiglia Lunelli, produttrice dello Spumante Ferrari. Un passaggio naturale, visto che i Lunelli erano tra i più importanti conferenti di vinacce. Forte è il legame di Segnana con il Trentino, testimoniato anche dallo stretto rapporto con l'Istituto di Tutela Grappa del Trentino di cui Segnana è uno dei soci fondatori.
Segnana oggi si racconta in una distilleria all'avanguardia che sorge accanto alle Cantine Ferrari, a Trento.
La vicinanza dice dello stretto legame che esiste tra Ferrari e Segnana ed è testimonianza dell'eccellenza di ogni creazione della distilleria. Perchè le vinacce ottenute dalla soffice spremitura delle uve con le quali si crea il Ferrari sono particolarmente ricche di mosto e di aromi. E perchè la brevità del percorso che separa la pressatura dell'uva dagli alambicchi permette alle vinacce di non perdere nulla dell'originale fragranza, della pienezza dei profumi, dell'intensità dei sapori.


 SEGNANA GENTILE
E' ottenuta da vinacce fresche e selezionate, con una prevalenza di Chardonnay trentino impiegato per lo Spumante Ferrari, che conferisce la caratteristica eleganza, ed una parte di vinaccia rossa che dona al distillato fragranza e persistenza.
Da godere fresca alla temperatura di 10-12 gradi. 40% vol. 

 

 

 

 

 


 


 ESTREMA
E' ottenuta per il 40% da vinacce Chardonnay dello Spumante Ferrari e per il restante 60% da vinacce di Merlot e Cabernet. I vitigni bordolesi danno carattere e corpo alla grappa, conferendole una rotondità e una complessità che si manifestano molto armonicamente al palato.
Da godere fresca alla temperatura di 12-14 gradi. 50% vol.

 

 

 

 

 

 





 SOLERA DI SOLERA
Le grappe Segnana rappresentano una affascinante particolarità nel panorama italiano: Segnana per prima ha infatti applicato alla grappa il metodo di invecchiamento Solera, tipico dello sherry, che prevede l'annuale passaggio della grappa da una livello all'altro di una catasta di cinque piani di botti sovrapposte. Il risultato è un blend di grappe di 5 annate diverse, di grande complessità. E' prodotta con le vinacce impiegate per la produzione dello Spumante Ferrari: Chardonnay, con la sua eleganza, per il 40% e Pinot Nero, che conferisce robustezza e carattere, per il restante 60%. La maturazione del prodotto avviene in pregiati legni americani ed europei che conferiscono sentori speziati e vanigliati e un intenso colore ambrato.
Da godere a temperatura ambiente, preferibilmente in bicchieri ampi tipo "ballon". 40% vol.







 CHARDONNAY
E' ottenuta esclusivamente da vinacce di uve Chardonnay trentine da cui nasce lo Spumante Ferrari. Grazie ad una pressatura particolarmente soffice, alle vinacce ricche di mosto e a un veloce avvio della distillazione, si ottengono fragranza e finezza aromatica tipica dello Chardonnay trentino.
Da godere fresca alla temperatura di 10-12 gradi. 42% vol.

 

 

 

 

 

 

 



 

 TRAMINER
E' ottenuta da vinacce di Traminer trentino provenienti da vigneti della destra Adige con altitudine oltre i 450 metri, dove il clima fresco permette lo sviluppo di aromi molto intensi. Grazie a una lenta distillazione, si garantisce l'intensa aromaticità dell'uva di origine.
Da godere fresca alla temperatura di 10-12 gradi. 42% vol.

 

 

 

 

 


 

 MOSCATO
E' ottenuta da vinacce di uva Moscato. La delicata distillazione a bagnomaria di vapore riesce a trasferire in maniera esemplare l'intensità aromatica tipica del vitigno di partenza. Un affinamento in acciaio di almeno un anno conferisce al prodotto una particolare morbidezza.
Da godere fresca alla temperatura di 10-12 gradi. 42% vol.
















 PINOT NERO
E' ottenuta esclusivamente da vinacce di uva Pinot Nero trentino, destinata a comporre la Cuvèe Rosè dello Spumante Ferrari. Il brevissimo periodo che intercorre fra l'ottenimento delle vinacce sia dolci che fermentate e la distillazione, consente di conferire alla grappa i tipici sentori del Pinot Nero.
Da godere fresca alla temperatura di 12-14 gradi. 42% vol.

 

 

 

 

 



 

 CINQUANTA
E' ottenuta per il 60% da vinacce di uva Chardonnay, selezionata dalle Cantine Ferrari, che donano eleganza e delicatezza al prodotto e per il restante 40% da vinacce di uva a bacca rossa, tra le quali spicca il Pinot Nero, che donano al prodotto corpo e carattere. L'affinamento in acciaio è di almeno un anno per dare rotondità allo Chardonnay e armonizzare le varie componenti. Ne nasce un prodotto particolarmente complesso e strutturato che offre al palato e all'olfatto eteree sensazioni.
Da godere fresca alla temperatura di 12-14 gradi. 50% vol.

 

 

 

 




 SOLERA SELEZIONE
E' composta per il 60% da vinacce di uve Chardonnay e per il restante 40% da Pinot Nero, entrambe provenienti da un'attenta selezione delle Cantine Ferrari. Alla notevole complessità risultante dal blend di 5 annate diverse, si aggiunge la grande eleganza derivante dall'applicazione del metodo, brevettato Segnana, di ridistillazione della flemma. La maturazione del prodotto avviene esclusivamente in pregiati legni francesi che gli conferiscono note tostate e vanigliate e un intenso colore ambrato.
Da godere a temperatura ambiente, preferibilmente in bicchieri ampi tipo "ballon". 42% vol.

 







 GRAPPA SHERRY SCARK
Prodotta mediante ridistillazione della flemma con metodo brevettato Segnana, prevede l'affinamento del prodotto per almeno cinque anni in botti utilizzate per l'invecchiamento di Sherry spagnolo. La grappa di partenza prevede un blend al 60% di grappa proveniente da vinaccia di Chardonnay dello Spumante Ferrari ed al 40% di vinaccia di uva Schiava che dona al prodotto una ineguagliabile delicatezza ed eleganza. L'eterea vinosità della grappa è frutto dell'intenso aroma ereditato dalle botti di Sherry che le conferiscono anche la tipica colorazione ambrata.
Da godere a temperatura ambiente, preferibilmente in bicchieri ampi tipo "ballon". 45% vol.

 







 Il sistema di distillazione è, nel rispetto della tradizione, rigorosamente discontinuo a bagnomaria, ma arricchito da innovativi accorgimenti tecnici frutto della lunga attività di ricerca condotta dai mastri distillatori di Segnana in collaborazione con l'Istituto Agrario di San Michele all'Adige: unico e straordinariamente efficace è il sistema di conservazione della vinaccia, così come unico e coperto da apposito brevetto è il sistema di ridistillazione delle flemme, che permette di sublimare solo la parte più pura della vinaccia. Una volta distillata, la grappa riposa e si affina per alcuni mesi, impreziosendosi di eleganza, morbidezza e armonia. La riduzione del contenuto alcolico, per portarlo alla gradazione di consumo, è ottenuta con Surgiva, acqua minerale naturale che sgorga da una fonte in alta quota del Parco Naturale Adamello-Brenta. La leggerezza di Surgiva rappresenta una caratteristica fondamentale per ottenere una grappa in cui si mantengono intatti profumi e sapori delle preziose vinacce d'origine.