Contenuto principale

IL SOGNO DI OGNUNO E'

 “Scrivevo, tempo addietro, a proposito di sedute che rifacendoci ad un aforisma, si dice che ‘il sogno di un essere umano è avere una poltrona’, per dire che si desidera avere un posto importante nella società - ma pochi operatori del canale Horeca ( Ristoratori, baristi, albergatori, o titolari di locali nuovi-emergenti) si sono preoccupati di studiare a fondo il problema delle sedie, per risolvere nel modo migliore le esigenze del cliente che frequenta un ristorante, una caffetteria, anche uno snack bar,  un fast food o una birreria.

Solo pochissimi, prima di decidere sul tipo di sedie da mettere sotto il tavolo, hanno studiato le opportunità offerte dal mercato, scegliendo ciò che più si addice allo stile del locale, al tipo d'arredo, ai tendaggi, ai colori e forme che fanno parte dell'habitat artificiale costruito per piacere e coinvolgere, ma soprattutto gratificare il cliente.

 Quanto volte ci è capitato di entrare in un locale, magari famoso e soprattutto costoso, ed essere costretti a sedersi in poltroncine soffici, presuntuose, che soddisfano forse la frivolezza maniacale di un arredo ricco, ma che certamente non ci hanno messo in condizione di stare comodi nel consumare il rito della tavola.

Ve lo immaginate voi ritrovarsi con il corpo ad un livello troppo basso rispetto al piano del tavolo, con le difficoltà di dominare lo spazio riservato alle stoviglie, ai bicchieri, alle posate? Un po' alla volta il cliente, anche il meno preparato, scopre l'importanza irrinunciabile dello stare comodamente seduto, in sintonia con il piacere e il fisico godimento di una posizione ideale, nel rispetto dell'ergonomia.

 Quella delle sedie è una civiltà relativamente nuova, anche se già gli Egizi, primi in assoluto, si preoccuparono di avere a disposizione dei ripiani dove appoggiare le vivande e una specie di sedia sulla quale sedersi per stare un po' più comodi. Si potrebbe parlare di una tecnologia innovativa che, pur rifacendosi alla naturalità del legno come materia prima indispensabile per la struttura, si preoccupa non solo di mettere a sedere milioni di persone, ma anche di farle stare comode, con strumenti che durino nel tempo, mantenendo le caratteristiche di partenza.

Lo stile dello stare seduti al ristorante, pur con alcune variazioni, sta diventando internazionale, come lo stesso arredo della tavola. Ma ogni azienda produttrice offre, nel quadro di esigenze ormai codificate, sedie che si presentano come pezzi unici per alcuni particolari spesso poco evidenti ma significativi.

Nella prossima puntata, andremo a scoprire cosa offre il mercato e ve lo ‘racconteremo’.